L’email marketing etico

Facciamo pubblicità via email in Europa rispettando il GDPR

Il vero SPAM

Ogni giorno riceviamo decine di email, alcune delle quali non desiderate o che non vogliamo più ricevere. Bloccarne l'invio è possibile con un semplice click, ci sono altri spam invece che praticamente non sono bloccabili.

Stiamo parlando dei veri spammer h24:

  • le telefonate dei call center ai numeri fissi di casa e ai cellulari
  • gli squilli al cellulare con richiamata a numeri a pagamento
  • il volantinaggio pubblicitario postale non indirizzato

Se ci pensiamo bene, è impossibile difendersi da questi spammer!

Guarda la Tabella di Comparazione di Disturbo:
  
			
Canale Email Volantinaggio Call Center Squillo cellulare
Silenzioso 1 si 1 si 10 NO 10 NO
Livello di disturbo 1 basso 3 medio 10 ALTO 10 ALTO
Insistenza contatto 1 basso 4 medio 10 ALTO 10 ALTO
Durata comunicazione 1 -- 1 -- 10 ALTO 4 medio
Costi personali 1 nessuno 1 basso (carta) 1 nessuno 10 ALTO
Frequenza contatto 3 basso 4 medio 10 ALTO 10 ALTO
Impatto privacy 1 basso 1 basso 10 ALTO 10 ALTO
Tipo di rimozione 1 1 click 10 IMPOSSIBILE 10 IMPOSSIBILE 10 IMPOSSIBILE
LIVELLO DI SPAM 10 basso 25 medio 71 ALTO 74 ALTO

Cosa è lo SPAM e chi lo fa

Da oltre 25 anni lavoriamo su internet e sappiamo quanto sia irritante ricevere delle e-mail "spam". Tuttavia, siamo convinti che per ovviare a questo problema basta configurare correttamente la nostra posta elettronica e i filtri anti-spam che i vari provider di connettività mettono a disposizione.

Desideriamo ancora una volta affermare che non agiamo come spammer e non contempliamo questa pratica nelle nostre procedure. Per questo motivo forniamo in prima pagina tutte le informazioni e gli strumenti per difendere noi tutti da questa pratica ormai diffusa, e contrastarla.

È altresì vero che si è creata molta confusione negli ultimi anni su cos’è nella vita reale di tutti noi il vero e scocciante spam.


L'email SPAM

All’inizio ci si riferiva solo alle email, in quanto è stato il primo sistema a subire tale pratica, ma ormai al giorno d’oggi ci sono molti altri canali utilizzati per uno spam molto più aggressivo rispetto all’email spam.

A volte pensiamo che tutte le email che non arrivano da un nostro contatto, amico, parente, conoscente, collega, sia spam. Ma non è così.

Il motivo è che lasciamo spessissimo la nostra email per carte fedeltà, moduli privacy, su contratti, online per i giochi, le riviste, ecc… e non leggiamo le finalità per cui cediamo il nostro indirizzo email.

Quindi, quando riceviamo delle e-mail, fatte in modo corretto e che pubblicizzano aziende serie ed esistenti, prima di irritarci e dire “ecco, ancora spam”, pensiamo a quanto è facile cancellare un messaggio di posta elettronica, oppure basta cliccare sul link di rimozione per noi ricevere più comunicazioni da quel mittente.